contact US

Please use the form on the right to get in touch with Menotrentuno team. We will reply as soon as possible. Thank you.

 

Name *
Name


villanova monteleone
Italy

Ritorna l’appuntamento con l’Europa. L’associazione culturale Su Palatu_Fotografia promuove la quarta edizione di Menotrentuno, rassegna fotografica internazionale dedicata a giovani professionisti dell’immagine, rigorosamente scelti sotto i 31 anni di età. Tema di quest'anno la Memoria.

A.BANDA

MOSTRE COLLATERALI  /// OFF EXIBITIONS


SANTA TERESA DI GALLURA


SOGNANDO ALI'
Fausto Ligios

Sognando Alì non nasce dalla passione per la boxe o perché ispirato dalle gesta del leggendario pugile. Sognando Alì nasce quando qualche anno fa, in un mercatino, comprai una copia di “Boxe” con le fotografie di James A. Fox. È la storia per una passione, la boxe, tramite per raggiungere un sogno un po’ celato forse per
scaramanzia.
Fausto Ligios nasce a Sassari nel 1973 e dal 2004 vive e lavora a Santa Teresa Gallura dove, nel 2006 fonda f/64 Sardegna, associazione culturale dedicata alla fotografia. Giornalista professionista e fotografo si occupa attivamente di fotografia dal 2000. Ha esposto i suoi progetti fotografici in varie località della Sardegna.

Santa Teresa Di Gallura dall' 8 al 19 Agosto presso Mediateca Comunale piazza Vittorio Emanuele


CARBONIA


Ass. FAF

La FAF, Fabbrica Artigiana di Fotografia, nasce a Carbonia il 18 febbraio 2009 da un’idea dei tre soci fondatori Franco Pomata, Luca Carta e Duilio Ennas. Elemento fondante è la promozione della cultura fotografica nel territorio. L’associazione dal primo anno è affiliata alla FIAF e dal 2009 organizza annualmente la manifestazione “Carbonia Fotografia” allestendo mostre fotografiche in spazi storici della Città. Nel corso dei primi cinque anni di vita la FAF ha promosso la fotografia attraverso incontri, conferenze, mostre, concorsi e laboratori fotografici. Molti gli autori che hanno collaborato alle iniziative dell’associazione. Nel 2013 ha organizzato a Carbonia per la prima volta in Sardegna il 65° Congresso Nazionale della FIAF.

Carbonia dal 10 al 25 Settembre presso il Museo del Carbonedal martedì alla domenica dalle 10.00 alle ore 18.00
Inaugurazione 10 Settembre

.

CHENTZA PRESSI
Carlo Giglio

Il mio scopo è quello di raccontare alcuni degli scorci caratteristici della città di Cagliari. In una uggiosa domenica autunnale, i personaggi sono raccontati dall’ozioso e tranquillo incedere dei suoi abitanti. Scene di vita quotidiana li mostrano vivere, senza fretta, una città fatta proprio a misura d’uomo, ”chentza pressi”, appunto.
Carlo Giglio. classe ‘53, inizia la sua avventura fotografica negli anni Ottanta. Partecipa a diversi concorsi, ottenendo diversi riconoscimenti. Pur prediligendo l’analogico si lascia affascinare dalla nuova tecnologia digitale. Dal 2010 fa parte della Fabbrica Artigiana di Fotografia con la quale partecipa a diverse mostre nella città di Carbonia.

THREE MONTHS
Alessio Garau

“Sa Domixedda” è il nome di una casafamiglia situata nel centro storico di un piccolo paesino del sud Sardegna. Appena scopro l’esistenza di questa struttura colgo subito l’occasione per immergermi in questa realtà. Vengo accolto come l’ospite d’onore, tutti si presentano e cercano di capire per cosa io sia lì. Un ragazzo continua insistentemente a ripetermi le parole “three months” facendomi il segno con la mano ad indicare il tempo che aveva passato in viaggio per arrivare a Cagliari.
Nato a Carbonia, classe1996, frequenta l’ultimo anno dell’Istituto Superiore “Cesare Beccaria” a Carbonia. Grazie ad un corso fotografico offerto dalla scuola decide di immergersi nel mondo della fotografia, senza specializzarsi in un genere preciso ma usando il mezzo fotografico come strumento attraverso il quale fornire un’immagine dettagliata della società contemporanea.

TERRA E PAGLIA
Franco Pomata

Terra e paglia, materie prime a chilometro zero. La bioedilizia e l’idea di ospitalità proposta costituiscono vie percorribili verso un turismo sostenibile. Se la visione dei fratelli Steri fosse condivisa si potrebbe far rivivere la rete insediativa dell’habitat disperso del Sulcis, stravolta dall’industrializzazione edilizia degli anni ’70.
Franco Pomata (Carbonia 1960) insegnante, ingegnere, fotografo per passione, ha iniziato a fotografare ormai da più di trent’anni, usando la fotografia come mezzo “riflessivo” per indagare la realtà. Nel 2009 entra a far parte della “Fabbrica Artigiana di Fotografia” e la fotografia da dimensione privata diventa mezzo di condivisione.

ARDIA
Claudia Locci

L’Ardia è una sfrenata corsa a cavallo fatta in onore di San Costantino, che si svolge ogni anno a Sedilo la sera del 6 luglio e si ripete la mattina del 7. Ricorda la battaglia di Ponte Milvio in cui Costantino I nel 312 sconfisse Massenzio.
Nasce a Carbonia, una piccola cittadina mineraria del Sud Sardegna. Inizia a fotografare per curiosità nel 2007 prediligendo gli autoscatti. Nel 2010 entra a far parte della Fabbrica Artigiana di Fotografia e grazie un week-end surreale ad “Itaca” i suoi racconti fotografici si popolano di personaggi a metà strada tra realtà e fantasia.

LE RADICI DI SEBARIU
Maria Francesca Pilleri

“vedo subito una figura che mi parla di una storia e me la racconto spesso nella mente mentre intagliandola cerco di farla venire fuori” Efisio Corona visse la sua infanzia a Serbariu, trasferitosi per lavoro passò diversi anni lontano dalla sua terra; non appena ebbe occasione tornò nella sua Sardegna, dove ad attenderlo troverà amici, parenti, ricordi e le sue radici.
Nata a Cagliari nel 1974 è educatrice presso servizi dedicati all'infanzia. Da sempre affascinata dalla fotografia , espressa per anni come reportage di viaggio, è oggi socia della Fabbrica Artigiana di Fotografia .

ELECTROLAUNEDDAS
Alessandro Rosas

Le launeddas sono uno strumento musicale a fiato, in grado di produrre un'armonia unica e inconfondibile, capace di trasmettere universalmente il calore e la poesia della nostra terra. Francesco Capuzzi realizza un ponte che collega e tiene metaforicamente in contatto la tecnologia moderna con i saperi antichi del popolo sardo.
Alessandro Rosas, Carbonia, classe 1978 si appassiona alla fotografia nel 2009 e inizia u percorso da autodidatta. Nel 2015 diventa socio della “Fabbrica Artigiana di Fotografia”, grazie alla quale inizia ad esporre i suoi lavori al pubblico nel 2016.

SARDA MAG
Morte di una fabbrica-Rinascita di un territorio?
Giorgio Locci

Gli impianti industriali dell'ex SardaMag sono utilizzati prevalentemente per la produzione di mattoni refrattari. Dal 2003 è stato avviato il programma di demolizione e messa in sicurezza: circa 52mila metri cubi di detriti sono oggi stoccati nell'area. La bonifica è diventata operativa nel mese di maggio 2016. Il futuro... si vedrà.
Di Carbonia, Giorgio Locci è un fotografo non professionista che predilige il reportage, la street photography e, in modo particolare, le realtà e i volti della Sardegna. E' socio fondatore della "Fabbrica artigiana di fotografia" (F.A.F.). Dal 2013 è anche socio della FIAF (Federazione Italiana Associazioni Fotografiche).

DI NUVOLE E VENTO
Laura Tuveri

É un luogo mistico questo, uno di quelli dove l'essenza della terra muove gli animi.
Colorato di nuvole, pregno di odori e vento che scompiglia i pensieri. 
É qui l'essenza della mia terra, é qui che la vengo a cercare, fra i rami di questi alberi che da secoli si piegano senza spezzarsi.
Laura Tuveri. Architetto per amore, strega di professione. Mescola luci e corteggia ombre,vive sotto un cielo di nuvole che disegnano storie da raccontare. Fotografa pensieri e armoniche geometrie. Non c'è colore che non abiti nel nero più profondo, non c'è luogo che non si colori nel suo caleidoscopio.


CAGLIARI


Ass. Limes Images

Limes images è un’associazione che riunisce un gruppo selezionato di artisti. Nasce nel 2013 con l’intento di sostenere culturalmente le arti visive e la fotografia contemporanea di stampo reportagistico, dal fotogiornalismo alla diary photography. Uno spazio dove far nascere le proprie idee, promuoverle e dar vita a nuove forme di linguaggio; un luogo in cui confrontarsi e condividere le proprie esperienze. Le attività proposte: workshops, corsi, mostre, lettura portfolio, editing fotografico e post produzione, progetti culturali e collaborazioni tra gli associati (realizzazione reportage, pubblicazione fanzine, eventi).

Esposizione a Cagliari dall'11 al 17 Luglio presso sede dell'Ass. Limes Images, Via San Giovanni 178.

SENZA TITOLO
Alessandro Murgia

Sulla duplice interpretazione alla quale la parola Sogno si presta ho costruito il mio racconto: Sógno come attività mentale, anche frammentaria, che si svolge con eventuale partecipazione emotiva da parte del dormiente; Sogno come immaginazione vana, fantastica, di cose irrealizzabili, significato di ideale non realizzato o non realizzabile.
Alessandro Murgia, dopo aver studiato alla Scuola di Fotografia John Kaverdash di Milano, decide di dedicarsi all’attività freelance collaborando con diverse agenzie di comunicazione (Milano, Berlino) portando avanti una costante ricerca di progetti personali. Nel 2014 inizia a lavorare con l'Agenzia Kollo a Berlino e Limes Images a Cagliari.Vive a Cagliari.

DISAPPEARANCE
Massimiliano Perasso

Adagiarsi su una confusione di massa sulle incertezze altrui facilitare il nascere di nuovi pensieri. E' preferibile esser consapevoli del proprio smarrimento piuttosto che prefissarsi una strada da percorrere. Prima o poi essa finirà, senza alcun preavviso. Smarrirsi tra la gente è un punto di partenza.
Massimiliano Perasso nasce a Genova nel 1980. Nel 2009 completa gli studi presso la Scuola Romana di Fotografia e Cinema (MasterClass di Reportage e Fotogiornalismo).
Nel 2012 frequenta la scuola internazionale di fotografia (ISSP) con Christiane Caujolle in Lettonia. Co-fondatore e direttore artistico di Limes.Images .La sua direzione artistica si focalizza sul racconto personale ed introspettivo.

DREAMER
Marcello Nocera

Quando inizia la fase REM finalmente si erge il sogno. I vapori sferici bianchi/blu sobbollono seguendo i moti convettivi, traduzione di spesse utopie notturne. É nistagmo mentre la solitudine stride schiacciata tra i campi magnetici, stesa tra il bitume dell'asfalto e il nero del cielo. La linea di demarcazione tende a 0.
Marcello Nocera,Cagliari, classe 1980, fin da giovane si appassiona alle arti visive, avvicinandosi in particolar modo alla fotografia, il mestiere di famiglia, e alla scultura, grazie al lavoro svolto all'interno di un laboratorio di artigianato artistico. Dopo aver lavorato in alcuni studi fotografici, intraprende la professione di fotografo free lance nel campo della fotografia commerciale e del ritocco digitale.

 


VISIONARI E VISIONI
Alessandro Cani

Volti di scrittori, poeti, attori che narrano storie, vere o verosimili. Scene (sur)reali, scenografie, naturali e artificiali. Il gioco dell’affabulazione è un pretesto, in questo caso, per una carrellata sull’attività fotografica dell’autore, impegnato come fotografo ufficiale di festival letterali e multi-artistici, produzioni teatrali e cinematografiche.
Alessandro Cani, classe 1974 vive e lavora a Cagliari come Vigile del Fuoco. Autodidatta, si interessa di fotografia dal 2002., prediligendo la tematica delle relazioni sociali in ogni loro manifestazione. Dal 2009 è socio fondatore dell’Associazione fotografica EFFEZERO, in cui si occupa del Laboratorio Permanente e del Corso Avanzato di Linguaggio Fotografico (CALF).

Cagliari dal 5 Settembre presso il Teatro Massimo foyer.

7 MOIS
Matteo Pispisa

Il sale, la tradizione e la fotografia hanno, fra le loro varie peculiarità, una caratteristica comune: la capacità di conservare. Po connosci un amigu de precisu, papai depis unu moi de sali impari. Il proverbio significa: per conoscere davvero una persona devi aver mangiato con lui un moi di sale; ovvero devi averci mangiato insieme una vita intera.
Matteo Pispisa, classe 1980, nasce a Muravera e Vive a san Vito (CA). Nel 2006, durante un viaggio in Costa Rica, scopre il suo amore per la fotografia; inizialmente orientata verso i reportage di viaggio e la fotografia naturalistica. Nel 2008 Co-fonda l’ass. fotografica Amici della Fotografia, portando avanti numerose iniziative e mostre fotografiche collettive e personali.

Cagliaripresso il Lazzareto dal 2 all'11 Settembre, dal martedì alla domenica, aperto 9-13 16-20.


OLBIA


SILVER FISHES IN A GOLDEN LIGHT
Serena Carta

Le prime luci del giorno nel porto di Essaouira (Marocco), gli uomini del villaggio riconquistano la terraferma e animano le banchine. E’ stata una buona giornata, mentre il sole si alza avvolgendo tutto in una luce dorata, l’argenteo pesce viene trasferito dalle barche blu cobalto alle variopinte ceste con un incessante e ritmico passamano.
Serena Carta, appassionata di fotografia fin da piccola, si avvicina più seriamente alla pratica nel 2007, anno in cui acquista le sue prime reflex e durante un viaggio in Argentina una Rolleiflex con le quali fotografa durante il tempo libero. E’ del 2013 la sua prima personale, “Le vie del sorriso, Impressioni Thai” esposta ad Olbia nella sede della Associazione Argonauti, di cui è socia.

Olbia dal 5 Luglio al 5 Agosto presso sala del Museo Archeologico, Via Macerata, dal lunedì alla domenica aperto 10-13 17-20


TORTOLI'


"D'OLTREMARE"
Anna Piroddi

Hostel Cortemalis è una struttura immersa, isolata, nel silenzio del bosco in territorio di Ilbono a qualche chilometro da Lanusei. Ospita circa 50 immigrati provenienti da diversi stati africani. I primi profughi sono arrivati la mattina del 25 agosto. Qui hanno trovato ospitalità, in attesa di capire dove andare e cosa fare ma soprattutto qui hanno trovato un briciolo di serenità in attesa di un futuro migliore.
Anna Piroddi, 46 anni, si appassiona alla fotografia da bambina iniziando con una Polaroid ricevuta in dono. Alla passione subentra la necessità di apprendere la tecnica seguendo dei corsi di fotografia. Predilige il ritratto ma non disdegna il paesaggio. Ha partecipato insieme ad altri fotoamatori a piccole collettive in alcuni paesi della Sardegna.

Tortolì dal 30 Luglio al 7 Agosto presso ex Blocchiera Falchi, Via Eleonora D'Arborea


ALGHERO


SENZA TITOLO
Lorenzo Munzlinger

Fotografo poliedrico, con la sua lente studia I rapporti che giorno dopo giorno si instaurano fra uomo e natura. Le persone catturate dall’obbiettivo sono come birilli su una pista da bowling, boe sul mare, punti di riferimento che aiutano l’occhio dell’osservatore a non perdersi in un paesaggio la cui vastità non manca mai di stupirlo e disorientarlo.
Lorenzo Munzlinger nasce a Viareggio nel 1991. Appassionato di fotografia sin da bambino, cresce in un ambiente creativo che glipermette di sviluppare un senso artistico molto personale. La sua è una fotografia dinamica tenuta viva da una curiosità inesauribile.

Alghero dal Luglio a Settembrepresso Ristorante Il Lido, Via Lido 16.

MOSCARDA
Elena Muresu

L’autoritratto diventa un gioco, apre le porte di una dimensione epidermicamente segreta. Mi trovo dentro altre donne di altre età, in un tempo nessuno. Non è solo un processo esplorativo interiore ed esteriore, ma anche tecnico, fatto di visioni, giochi di luce e fantasmi, matematica, e pose. La progettazione di una fotografia, diario del viaggio, si fa carico delle intuizioni nascoste, immerse nel tempo, dimenticate dalla nostra memoria.
Elena Muresu, Alghero, ha sempre vissuto in ambienti legati all’arte, alla pittura e alla danza, e sin da molto piccola ha prediletto il disegno come modalità espressiva. Si iscrive all’Accademia di Belle Arti di Sassari nel 2009, ed approfondisce altri linguaggi come l’incisione e la scultura. La fotografia si intreccia già da anni al teatro, e diventa l’estensione più adeguata attraverso cui riflettere e raccontare.

Alghero dal Luglio a Settembre presso Ristorante Il Lido, Via Lido 16.


VILLANOVA MONTELEONE


PAESAGGIO AL VOLO
Antonio Leonardo Figoni

Progetto Paesaggi al volo è il prodotto della sperimentazione della fotografia aerea tramite l’utilizzo di un aeromobile a pilotaggio remoto, noto come drone. Un’esperienza che ha catapultato l’autore agli antipodi della linea temporale. Il passato con gli albori della fotografia aerea ed il futuro che questo nuovo strumento rappresenta per la società contemporanea.
Antonio Leonardo Figoni, nel 1973 nasce in Sardegna, dove vive e lavora. Analista, programmatore e consulente applicativo informatico, fotografa per necessità espressiva. Dal 2002 segue un costante percorso formativo sugli argomenti che catalizzano la sua produzione fotografica: il reportage, il fotogiornalismo, la fotografia sociale, il cinema e la sceneggiatura.

Villanova Monteleone dal 29 Luglio al 4 Settembre presso il Bar Eden Green, Via Nazionale 52.

IGNAZIO
Vittorio Cannas

Una vita dedicata alla campagna, i suoi profumi e le sue difficoltà. Una persona semplice, che si nutre di ciò che la terra ci offre. Poche pretese, poca tecnologia, molto rispetto per la vita. Il racconto di una giornata, come tante.
Vittorio Cannas è nato nel 1986. Vive ed opera a Mogoro, nel territorio marimillese, dove mondo rurale e cultura sono fulcro della vita della comunità; qui coltiva e sviluppa il suo interesse per la fotografia. Componenti antropiche e fisiche catturano la sua attenzione: i suoi racconti fotografici descrivono personaggi, umani e non, nella loro quotidianità, in un'essenza primaria avvolta da un contesto imparziale e minimale. Ha esposto a Mogoro, Villanova Monteleone, Nuoro, Sassari, Oristano e Cagliari. 
Dal 2011 è curatore, insieme all'amico e fotografo Stefano Pia, del BìFoto Fest, festival giunto alla sua sesta edizione e vitale appuntamento per la promozione della cultura fotografica in Sardegna. 

Villanova Monteleone dal 29 Luglio al 4 Settembre presso il Bar New Veliero.

KILOMETRI ZERO
Stefano Pia

Un reportage a impatto zero composto da fotografie biologiche e di gente genuina, senza medicinali e conservanti. I soggetti esposti sono nati e cresciuti a Mogoro. In questa era di consumismo di massa e globalizzazione, ho voluto dare memoria a questo paese, come tanti in Sardegna, perchè credo sia un nido di semplicità e quindi di valori.
Stefano nasce nel 1978 e vive attualmente a Mogoro (Or). Sue immagini sono state pubblicate da diverse riviste e quotidiani nazionali come IN VIAGGIO, BELL'ITALIA, INSIDE MAGAZINE, IL FOTOGRAFO ed IL CORRIERE DELLA SERA. È L'ideatore del Bìfoto (Festival della Fotografia in Sardegna) e dal 2011 insieme al fotografo Vittorio Cannas ne cura l'organizzazione.

Villanova Monteleone dal 29 Luglio al 4 Settembre presso il Bar Tabacchi Pirisi.


LODINE


FIORI DI CARTA
Pietro Basoccu

Il progetto si sviluppa in Ogliastra, piccola provincia della Sardegna. In questa terra nascono e muoiono sogni industriali e con il mio lavoro ho cercato di raccontare due sogni infranti che hanno cambiato il territorio dal punto di vista paesaggistico, antropologico, economico e sociale. Fabbriche nel deserto che hanno sbriciolato vite e lasciato in agonia un’intera comunità.
Pietro Basoccu nato a Villagrande Strisaili, medico pediatra, vive e lavora in Ogliastra. Inizia come fotografo generalista per poi avvicinarsi alla fotografia di reportage sociale ed etnologica. Autore di numerosi progetti che indagano le dinamiche sociali nelle loro molteplici angolazioni con una particolare attenzione per gli aspetti più intimi e a volte più sofferti della vita.

Lodine dal 5 Agosto dal 4 Settembre presso ex Scuole Elementari, dal venerdì alla domenica aperto 16-20..


NUORO


LA LONTANANZA NOSTALGICA UTOPICA FUTURA
Paolo Angus Carta

La memoria del passato per creare il futuro. Tutto quello che si è perso.
La fatica nel ritrovarlo.
L’esistente punto fermo da cui partire. Per creare la nuova vita.
La lontananza nostalgica utopica futura.
Ispirato dall’omonima opera del Maestro Luigi Nono.

Paolo Angus Carta è nato a Roma nel 1968.
Graphic designer e web producer, dirige con non poche difficoltà Thanit (la propria agenzia di immagine e comunicazione).
Fotografa, non è un fotografo. Mette musica, non fa il dj. Opera in tutto il mondo, quando possibile.
Vive a La Caletta (Nu).

Nuoro dal 29 settembre al 7 ottobre presso Spazio Expo, Via dell’Edera.

SUBLIMAZIONI
Fabrizio Bruno

Sublimazioni vuole indagare il cambiamento materiale e fisico del paesaggio naturale, l’ancestrale Physis, attraverso il suo incontro, scontro, ed innesto con il mondo umano e artificiale, il Nomos. Questo passaggio segue metaforicamente le leggi della chimica e della fisica, la sublimazione dallo stato solido della materia a quello liquido ed infine aereo, inafferrabile.
Nato a Nuoro nel 1981, Fabrizio Bruno vive e lavora a Firenze come fotografo e sociologo. Obiettivo della sua ricerca è coniugare etnografia urbana e arti visuali, con progetti legati alla promozione della cittadinanza attiva e laboratori visuali legati alla sfera dello spazio pubblico. Collabora con il Centro per l’Arte Contemporanea “Luigi Pecci” di Prato

Nuoro dal 15 al 23 settembre presso Spazio Expo, Via dell’Edera.

BICICLETTE E MOVIMENTI IN LIBERTA'...O QUASI
Ernesto Piras

A cura dell'associazione Ass. AssoPhoto

Ho sempre considerato la bicicletta un mezzo di trasporto per divertirsi e muoversi liberamente in città e nei dintorni. Questo racconto intende focalizzare l'attenzione su alcuni aspetti legati al mezzo ecologico e al suo utilizzo nel centro abitato e dintorni. Il discorso si articola su tre livelli: proiezioni, mezzo e libertà.
Ernesto Piras nasce a Nuoro nel 1957, e insegna a Oristano negli Istituti Superiori. Nel 2012 diventa socio di AssoPhoto, Associazione Culturale Fotografica di Oristano, grazie alla quale frequenta diversi workshop, tenuti tra gli altri da Donatella Pollini e Gianluca Vassallo e collabora alla realizzazione di progetti fotografici.

Nuoro dal 5 al 31 Agosto presso il Breack Cafè, via Lamarmora 151.
Lunedì-Venerdì 7-14, 17:30-20. Sabato-Domenica 8-13:30.


PORTO TORRES


SENZA TITOLO
Marco Piras

Fotografie di una Terra occupata, privatizzata e deturpata da fiumi di cemento e laghi di veleni, dai metalli pesanti al benzene dell'Eni. Gli anni del boom aziendale, delle promesse di lavoro, delle buste paga e delle fabbriche dei partiti. Gli anni delle bugie, della mano d'opera a basso costo e dei tumori che dilagano.
Marco Piras, classe 94, è studente presso il DAMS di Bologna nel corso di arti figurative e cinematografia. Ho lavorato presso aziende fotografiche nel settore turistico, da freelance come fotografo presso eventi culturali e all’interno di strutture in cui si svolgono attività sociali come il C.S.O.A. Pangea, uno dei luoghi in cui ha maturato maggiormente la sua formazione nell’immagine.

Porto Torres dal 23 al 30 Settembre presso C.S.O.A. Pangea.
Opening 23 settembre ore 18:30.


VILLA VERDE


DESOLESCIONRO
Ignazio Figus

A cura dell'associazione Ass. AssoPhoto

Una calda domenica d’estate… lo scenario metafisico di una città abbandonata. Il richiamo estetico della Ghost Town trasforma la realtà in una tragica messinscena, quella di una città che, dopo la fuga dell’ultimo abitante, vivrà la sua catarsi nell’attesa di una rinascita.
Ignazio Figus, classe 1954, insegna da oltre trent’anni discipline tecniche all’Istituto Industriale di Oristano. Inizia ad interessarsi di fotografia nei primi anni 80, occupandosi di reportage sulle tradizioni e sui riti religiosi della Sardegna. Attualmente è socio fondatore e vice presidente dell’Associazione Culturale Fotografica AssoPhoto di Oristano.

Villa Verde dal 25 Luglio al 4 Settembre presso ex scuole elementari, via Risorgimento
lunedi - venerdi 9-13, martedì e venerdì 9-13 e 16-19. .


SASSARI


PORTRAIT II
Alice Figus

Alice Figus, con uno sguardo alla scultura, ricrea e immagina un’opera fotografica che parte dalla tridimensionalità del corpo umano, poiché é nell’uomo insita, la "costituzionale" urgenza di contatto e così  la necessità di esistere, si manifesta, anche fotograficamente, attraverso la forma, degli arti, che tendono all’osservatore in una continua ricerca di contatto umano.
Nata a Sassari nel 1991, ha compiuto studi artistici presso l’Istituto d’arte “Filippo Figari” di Sassari, conseguendo il diploma di Maturità d’arte applicata sezione Grafica. Studia presso l’Accademia di Belle Arti “Mario Sironi” di Sassari nel dipartimento di Nuove Tecnologie. Durante gli anni anni di studio si appassiona al ritratto fotografico ed alla fotografia di architettura.

Sassari dal 27 Luglio all' 10 Agosto presso Spazio Parabattula, Via Usai 16.

CE LO PRENDIAMO UN CAFFE'?
Anna Paola Peru

“L'oggetto della mia ricerca è l'arredo ingenuo e le arredatrici. Mi interessano i loro oggetti, la loro scelta tra le tante possibili, la loro cura, il loro fare, disfare e ricomporre quotidiano. Mi interessano queste donne e il vissuto che emerge nelle case in cui mi accolgono, con fiducia. La stessa fiducia chiedo a voi nell'osservare
le loro case”.
Sono Anna Paola Peru, vivo in campagna e studio all'Accademia.

Sassari dal 02 al 16 Settembre presso Birrajò, Piazza Santa Caterina 9.

BACK-TO-THE-LAND
Gianfranco "Jeff" Pisoni

Il fallimento delle politiche industriali spinte sino alle estreme conseguenze, un consumismo senza freni hanno deturpato, impoverito il paesaggio. La vocazione agropastorale, tradita negli anni ’60, torna prepotentemente d’attualità come unica via per una antropizzazione sostenibile, verso il sogno dei rifiuti zero, per una vita a misura d’uomo.
Gianfranco “Jeff” Pisoni nasce a Sassari nel 1966. Arredatore d’interni. Da sempre appassionato di fotografia, la approfondisce dopo un fortuito incontro con l’artista Gianluca Vassallo, di cui frequenterà un workshop ad Oristano. Successivamente collaborerà con lo stesso Vassallo ai progetti Exposed (alluvione di Obia) e Un’Idea di bellezza presentato al teatro Eliseo di Nuoro.

Sassari dal 25/07 al 10/08 presso Il Vecchio Mulino, via Frigaglia 5.
Alghero dal 15/08 al 30/08 presso Libreria Cyrano, Via Vittorio Emanuele 11.

0031//DIARIO DI PARTO
Giuseppe Esposito

Nell’alternarsi delle sequenze in bianco e nero di 0031 troviamo il racconto di quello che Giuseppe Esposito e la sua compagna Monica – e molte altre coppie, tutti i giorni e in tutto il mondo – hanno dovuto e devono affrontare durante la trepidante attesa per la nascita di un figlio. Un viaggio non privo di impedimenti che ha stravolto la vita di due persone che sono diventate tre.
Giuseppe Esposito è nato ad Alghero nel 1987. Ha trascorso la sua infanzia tra la Alghero e Budapest, dove ha vissuto per diversi anni. Diplomato in Progettazione grafica e Fotografia all'Istituto d'Arte “F. Figari” di Sassari, oggi studia Nuove Tecnologie nell'Accademia di Belle Arti “M. Sironi”. Nel 2012 ha fondato la sua agenzia di comunicazione multimediale Underskin Media.

Sassari dall'8 al 22 agosto presso Birrajò, Piazza Santa Caterina 9

KRISIS
Daniele Pischedda

Il progetto Krisis nasce dal bisogno di descrivere e documentare il cambiamento che in questo periodo storico sta avvenendo nelle nostre città (analogamente a quanto succede nel resto d'Europa), cambiamento dovuto dalla presenza sempre maggiore di persone provenienti da altri continenti, e perciò portatori di lingue, culture, valori e religioni diversi dai nostri.
Nasce a Sassari il 15 aprile del 1985. Laureato in Filosofia, dopo un breve periodo lavorativo, intraprende la carriera fotografica. Interessato da sempre alla figura umana, sI occupa di reportage e ritratto, utilizzando il mezzo fotografico come tramite per l'incontro con ciò che è altro da sé, come mezzo idoneo ad esprimere la sua visione del mondo, ed infine come terapia, come scelta di libertà.

Sassari dall'8 al 29 Luglio, all'aperto lungo il Corso Vittorio Emanuele

BABILONIA
Lorella Comi

Questi scatti sono la narrazione di un Io che vagando abbraccia con sguardo tribale la sua quotidianità: nuovi tabù e vecchie esigenze. Effetti della complessità inclusiva e della sua dicotomia: l’esclusione. È la società umonoide di donne, uomini, macchine e oggetti confusi in un’essenza, quella del non giungere. Del non congiungere. Non essere congiunti.
Lorella Comi nasce a Sassari nel 1962, dove vive e lavora. Figlia d’arte, inizia a muovere i primi passi nel mondo della fotografia nei primi anni ‘80 nello studio di famiglia, acquisendo conoscenze e competenze. Col tempo sviluppa uno stile del tutto personale nella composizione e nel taglio delle immagini.

Sassari dal 1 al 15 Settemebre presso Cesis’s Bakery, Largo Cavallotti 15

SENZA TITOLO
Silvia Sanna

C’è una singolare malinconia negli scatti di Silvia Sanna; una dominante fredda che sostiene le immagini e invade anche il nostro sentire. Con una presenta fortemente autobiografica, ponendosi come ago di una bilancia fremente che non conosce giusto e sbagliato, Silvia Sanna tenta una ossessiva ripetizione di riconoscimento dello spazio, una con-fusione con la terra a cui appartiene.
Silvia Sanna (1986) si avvicina alla fotografia per paura di dimenticare. Studia all'Accademia di Belle Arti di Sassari e, superata la paura, la fotografia diventa qualcosa di più importante e viscerale: inizia a fotografare sè stessa, studiandosi, ricercando, raccontando e tocca temi come le condizioni, le ossessioni e la quotidianità.

Sassari dal 26 Luglio al 7 Agosto presso Birrajò, Piazza Santa Caterina 9.

|RITO|RNO|
Fabio Sau

Il progetto nasce dal legame che contraddistingue quelle persone che come me da molti anni vivono lontano dalla Sardegna. Un popolo, quello dei Sardi, che in origine aveva una profonda connessione con la terra. La sessione Fotografica |RITO|RNO mira ad essere una proiezione del mio immaginario in continua creazione di scenari, in costante ricerca di quella chiave smarrita, un desiderio incessante di riappropriarsi di quella che era la nostra Pachamama, quello spazio interiore di silenzio che ci permetteva di essere divini.
Fabio Sau nasce a Sassari il 7 Ottobre 1987. Si avvicina al mondo dell'arte ed in particolare a quello della fotografia come linguaggio espressivo ed esercizio d'osservazione.
Nel suo lavoro mette a disposizione della fotografia la propria sensibilità e la propria necessità di raccontare la propria visone personale del mondo e delle infinite bellezze che vede in esso.

Sassari dal 16 Settembre al 30 Settembre presso Birrajò, Piazza Santa Caterina 9


Ass. Mastros de Lughe

Esposizione collettiva
MADRE TERRA, TERRA MATRIGNA

Autori: Marco Sanna, Daniele Pischedda, Alessandro Marongiu, Antonio Ruzzoli, Gabriele Fiori, Marco Grechi.

La madre più dura, la madre più bella è da sempre l’Isola per i sardi. Per essa provano un amore viscerale, intimo, sentito nel cuore e nello spirito. Un amore che si trasforma in odio nel momento della negazione: la madre severa offre ai suoi figli una terra ostinata i cui frutti nascono con estrema difficoltà. Una madre e i suoi figli che potranno anche piegarsi alla forza del maestrale senza però spezzarsi.

“Mastros de Lughe – associazione fotografica” vuole riunire gli appassionati dell’arte fotografica, sia essi professionisti o amatori ed estimatori, convinta che la fotografia sia un mezzo di comunicazione efficace, diretto e moderno, non che comprensibile a tutte le fasce sociali. Le attività didattiche che si svolgono all’interno dell’associazione sono molteplici. Dai corsi di fotografia che verranno presentati periodicamente, ai più specializzati workshop portati avanti dai migliori fotografi della Sardegna. Le mostre fotografiche che l’associazione organizza hanno lo scopo, oltre che di diffondere la cultura dell’immagine alla gente, anche quello di creare uno scambio culturale costruttivo e accrescitivo con altre realtà italiane ed estere.

Sassari dal 9 Settembre al 23 Settembre presso il Palazzo della Frumentaria, via delle Muraglie 1.


TEMPIO PAUSANIA


CINQUE GIORNI IMBECILLI
Mario Saragato

In questi giorni le cose belle mi ignorano. In fondo mi serve poco. Un cielo, un prato, le nuvole. Spensierati e incompiuti, non chiedono di essere visti, ma solo usati per pochi secondi. Il primo è senza uno scopo. Il secondo è fatto di vento buio. Il terzo si aggrappa alla mediocrità. Il quarto accarezza il sole. Il quinto si chiede come mai sono passato di qui.
Mario Saragato, classe 1982, fotografo amatoriale, intensifica la passione per la fotografia nel 2012 grazie ad un corso tenuto da Roberto Graffi. In seguito partecipa a diversi corsi e seminari di fotografia in tutta l’isola. Ha all’attivo mostre fotografiche collettive a cura dell’associazione culturale “La Sardegna vista da vicino” di cui è socio fondatore e attualmente presidente.

Tempio Pausania dall'11 Luglio al 31 Agosto presso Ex Convento degli Scolopi, Piazza del Carmine aperto 8-14 e 16-19

"QUI SONO NATO E QUI VORREI MORIRE"...
Davide Cioncia

Così auspica uno degli abitanti dei trentun paesi che rischiano lo spopolamento e l’estinzione in Sardegna. Il progetto è dedicato a loro, è un viaggio in continua evoluzione e senza precisa data di conclusione.
Nato a Tempio Pausania il 07/09/1982, fotografo amatoriale, intensifica la passione per la fotografia nel 2012 grazie ad un corso tenuto da Roberto Graffi. In seguito partecipa a diversi corsi e seminari di fotografia in tutta l’isola. Ha all’attivo mostre fotografiche collettive a cura dell’associazione culturale “La Sardegna vista da vicino” di cui è socio fondatore e attualmente presidente. Ha esposto anche mostre personali a Tempio Calangianus ed Aggius, “FRANZISKA”, “la ‘igna come passioni”, e “cronaca di un viaggio stazionario in Ogliastra”.

Tempio Pausania dall'11 Luglio al 31 Agosto presso Ex Convento degli Scolopi, Piazza del Carmine aperto 8-14 e 16-19